Performance finale all’interno di Essindi#5, laboratorio di danza sperimentale a cura di Movimentopoetico e Consorzio Camu

“Siamo spazio: apertura, spaziosità dove tutto è ignoto e possibile. La coscienza che contiene l’universo. La disposizione a restare aperti e presenti, a riposare nella vastità. Vasti nel vasto” (Chandra Candiani)

Attraverso il movimento indaghiamo sulla presenza del corpo umano nello spazio, costruiamo un dialogo per intessere nuovi legami di partecipazione e imparare ad abitare con rispetto il mondo. Ricerchiamo nella danza un’esperienza relazionale, un fluire continuo di comunicazione tra il dentro e il fuori del corpo, che sperimenti uno stato d’incontro, al di là di obiettivi individuali ed estetici e risponda con verità ad un’apertura fisico-sensoriale degli stimoli esterni.

Essindi è un progetto nato dall’ideazione di Donatella Martina Cabras in collaborazione con Giulia Cannas e Barbara Lanzafame. Il laboratorio è condotto da Donatella Martina Cabras.

Partecipano: Barbara Lanzafame, Antonella Moretti, Gabriele Murgia, Maria Giro, Gaia Assiero Bra, Massimo Melis.

VUOI PARTECIPARE?

ECCO COME FARE!

Dove: Centro Comunale d’Arte Il Ghetto, via Santa Croce 18

Quando:

22 aprile, primo turno 15-15:45 // secondo turno 15:45- 16:30 

23 aprile, primo turno 15-15:45 // secondo turno 15:45- 16:30

Durata: 45 minuti

Quota di partecipazione: gratuito. Sarà possibile sostenere l’Associazione Movimentopoetico con un’offerta libera

A chi è destinato: tutti

Info e prenotazioni: Associazione Movimentopoetico – prenotazione obbligatoria tramite whatsapp al 342 6227555

Chi realizza questa attività?

Donatella Martina Cabras. Autrice di percorsi performativi e didattici nell’ambito di una ricerca permanente sul movimento e fondatrice dell’associazione movimentopoetico, collabora con centri culturali, festival e scuole mossa dall’idea che la danza sia uno strumento di sviluppo, crescita e relazione. Radica la sua formazione da danzatrice inizialmente in Inghilterra e prosegue poi in Italia con specializzazioni in ambito sociale e pedagogico. Sogna una casa della danza in Sardegna con vista sul mare dove si promuova la danza per tutti.