Oltre il senso

Ricca giornata di musica al Castello di San Michele di Cagliari per i concerti nel contesto della mostra Oltre il Senso.

Giovedì 23 dalle 20.00 in diverse postazioni del Castello si alternano i musicisti Silvia Corda, Dalila Kayros, Danilo Casti, Massimo Olla, Mauro Medda, Sarram, Gian Marco Medda e Giacomo Salis

Le azioni performative, in equilibrio tra l’arte, il teatro sperimentale e il design del suono, sono finalizzate a favorire un approccio conoscitivo e immersivo con lo spazio interattivo visivo e sonoro. I “performer” suoneranno nell’ambiente immersivo interagendo con esso interpretando l’ambiente virtuale creando un dialogo e una sinergia con il pubblico coinvolto.

L’appuntamento rientra nel progetto Oltre il Senso che include momenti musicali di ricerca e di improvvisazione, acustica ed elettronica e alle sue immediate derivazioni che in questa occasione dialoga con alcune delle opere esposte nella Galleria Comunale d’Arte ed è realizzato in collaborazione con IN ORDER TO SURVIVE.

Oltre il Senso è finanziato dal Bando CultureLab – Sostegno finanziario alle imprese del settore culturale e creativo per lo sviluppo di progetti culturali innovativi – POR FESR 2014-2020 Azione: 3.7.1

VUOI PARTECIPARE?

ECCO COME FARE!

Dove: Castello di San Michele, Via Cinquini – Cagliari

Quando: giovedì 23 giugno 2022, h 20:00

Ingresso gratuito

Per informazioni:

070 15240479 / 346 8618124 / 333 5485648  

castellosanmichele@consorziocamu.it / spaziomusica@gmail.com.

MUSICISTI

SILVIA CORDA 

Silvia Corda è pianista e compositrice. I suoi interessi musicali spaziano dal jazz d’avanguardia alla musica contemporanea, dall’improvvisazione radicale alla partecipazione a progetti multimediali che coinvolgono svariati linguaggi artistici (danza, video, cinema, teatro). Inoltre è una solista di toy piano, strumento di cui è interprete di importanti compositori della scena contemporanea e per cui ha composto conseguendo importanti riconoscimenti internazionali (Uncaged Competition 2013 a New York, Fiteen Minutes of Fame a Los Angeles, Risuonanze 2014 – Friuli, Tokyo Gen’On Project all’Istituto Italiano di Cultura di Tokio). Sue composizioni sono state eseguite da importanti interpreti quali Phyllis Chen, Mark Robson e Aki Kuroda. Ha inciso per la Splasc(h), per Digitalis Purpurea, per SdM, per Magick with tears, La Bèl, Pan y Rosas, Azoth, Amirani records, Rizosfera. 

Recensioni, articoli, interviste sono apparsi su: Down Beat, Musica Jazz, All About Jazz, The New York Times, Rai Radio3, Blow Up, JazzIt e altri. www.silviacorda.com

DALILA KAYROS

Dalila Kayros è Cantante, compositrice, ricercatrice vocale, attiva nell’ambito della musica sperimentale. La sua costante ricerca sul suono vocale porta Kayros ad esplorare diverse dimensioni sia musicali che concettuali, la voce pertanto diviene non solo strumento tecnico, ma soprattutto espressione del suo immaginario interiore. Studia canto Jazz in diverse scuole tra la Catalunya e la Sardegna, ma il suo percorso la conduce in una direzione totalmente diversa lungo terreni musicali talvolta poco esplorati. Il suo stile si basa su un approccio concettuale che va oltre il genere. Pubblica il suo debut album NUHK nel 2013 (dEN Records). Nel 2018 pubblica il suo secondo album TRANSMUTATIONS [I]. Nello stesso anno inizia a collaborare con il musicista elettronico Danilo Casti con il quale conduce un lavoro di ricerca nel campo della musica elettronica sperimentale che si definisce nella composizione del suo terzo album ANIMAMI che vedrà la luce sotto le ali della Subsound Records nel mese di luglio 2022. Collabora e pubblica con artisti provenienti da ambiti musicali diversi, ha presentato i suoi progetti in vari tour Europei.

DANILO CASTI

Danilo Casti è Musicista, ricercatore e compositore elettronico/elettroacustico. Presente nella scena sin dai primi del 2000, nel corso degli anni il suo percorso musicale spazia su diversi fronti, dall’improvvisazione elettroacustica all’installazione multimediale, dal teatro di ricerca alla danza contemporanea. Porta avanti la sua attività musicale sia come solista che come membro di progetti collettivi. Nel 2018 inizia la sua collaborazione nel progetto Dalila Kayros, come musicista, compositore e arrangiatore. È anche parte del gruppo di lavoro dell’artista-ricercatore-coreografo Alessandro Carboni come compositore e performer del suono. Nel corso degli anni ha collaborato con diversi artisti e ha partecipato a numerosi festival di musica elettronica, di teatro e di danza contemporanea. Ha presentato i suoi progetti in Europa, USA e Asia.

GIACOMO SALIS

Giacomo Salis è batterista, percussionista e ricercatore timbrico.
La sua ricerca focalizza l’attenzione sul suono, silenzio e rumore, attraverso l’utilizzo di tecniche estese e set preparati. L’improvvisazione concepita come esecuzione dell’inatteso è la pratica utilizzata per scandagliare le potenzialità insite negli strumenti a percussione. La ricerca sul suono ha come finalità ripensare lo strumento, piegandolo di volta in volta alle esigenze timbriche e sonore richieste durante l’esecuzione. Al centro vi è quindi la sperimentazione, la ricerca di soluzioni inaspettate, altrimenti insondabili con altre pratiche se non quella della composizione estemporanea. Attualmente collabora con il percussionista radicale Paolo Sanna in un progetto di ricerca timbrica e improvvisazione non idiomatica. Ha suonato tra gli altri con John Butcher, Luca Venitucci, Martin Mayes, Dalila Kayros, Marcello Carro, Angelo Contini, Luiz Rocha, Adriano Orrù , Silvia Corda, Stefan Schmidt, Luca Santini, Stanislas Pili, Marco Ferrazza. Ha registrato per le etichette Confront Recordings, Tsss tapes, Plus Timbre, Petroglyph, Gravity’s rainbow Tape, Floating Forest.

MAURO MEDDA 

Mauro Medda, nato a Cagliari, trombettista, attivo in diversi contesti musicali, dalla musica improvvisata, alla big band, al teatro. Fondatore di Impro.Sar, collettivo di improvvisatori del sud Sardegna, è membro dell’orchestra di improvvisazione Snake_Platform. Dal 2013 fa parte del collettivo Improvvisatore Involontario.

SARRAM 

S A R R A M è il progetto solista di matrice drone / ambient in cui convivono elementi di natura doom, postrock e noise del nuorese Valerio Marras. Con quattro dischi all’attivo dal 2017 a oggi usciti per Subsound Records, Midira Records e Talk About Records si è esibito in clubs, festivals, teatri, chiese, musei e accademie di tutta Europa con continuità. 

GIAN MARCO MEDDA 

Gian Marco Medda è un percussionista e performer sardo che si dedica prevalentemente al repertorio solistico e cameristico contemporaneo per percussioni, alla musica sperimentale e alla free impro. Nel 2017 si è diplomato col massimo dei voti presso il Conservatorio Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari con l’insegnante Francesco Ciminiello e nel 2020 ha conseguito il Master in Music Performance con minor in Teatro Musicale presso l’Hochschule der Künste di Berna, in Svizzera, sotto la guida degli insegnanti Brian Archinal, Jochen Schorer e Christian Hartmann. Si è perfezionato partecipando a masterclass con Tom de Cock, Gaston Sylvestre, Neil Percy, Joe Locke, David Friedman, Franz Lang e Françoise Rivalland. Si è esibito in numerosi concerti in Italia, Francia, Germania, Svizzera e Paesi Bassi, sia come solista che in formazioni di vario tipo. Ha fatto parte di diversi ensemble, tra cui l’Ensemble Scisma di Cagliari e l’Ensemble Vertigo di Berna, con cui ha inciso il CD “Drownwords” col compositore Simon Steen-Andersen e il chitarrista Francesco Palmieri. Nel 2019 ha partecipato insieme ad altri percussionisti e compositori al workshop “Research-led Performance” con la Fondazione Cini di Venezia. Nel 2020 è stato selezionato come finalista del concorso musicale Berlin Prize For Young Artists, dove si è esibito a Berlino nel 2021. Nel 2021 ha partecipato come percussionista al cinquantesimo Internationale Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt, in Germania, con gli insegnanti Håkon Stene, Christian Dierstein e Françoise Rivalland. Altri eventi a cui ha preso parte nel passato includono attività concertistiche con gruppi da camera e orchestre di fiati e la partecipazione a festival, tra cui Inaudita, Zeuro, Interzone, Extending Interactivity e WMC.

MASSIMO OLLA 

Massimo Olla ha all’attivo 4 album con il moniker Noisedelik. Dal 2018 a suo nome escono altri due album. Inoltre, una collaborazione con Simon balestrazzi a nome Hidden Reverse con due uscite discografiche all’attivo. Ha collaborato con numerosi musicisti dell’area postindustriale e sperimentale italiana. Noto anche per essere il progettista e costruttore di strumenti elettroacustici di sua invenzione, strumenti utilizzati sia personalmente nel contesto performativo e discografico, sia per mano di diversi artisti nel campo della musica sperimentale, a livello nazionale ed internazionale.