Percorso di inclusione e accessibilità culturale nell’ambito della mostra “NON PUOI UCCIDERE IL TEMPO COL CUORE”. A cura di Marco Peri e Consorzio Camù

Progetto Aperto intende offrire un modello di esperienza culturale inclusivo e accessibile a tutti, che favorisce l’incontro e lo scambio tra le persone.

Accessibilità è un approccio che consente a quante più persone possibili di fruire di un luogo e dei suoi contenuti, attraverso il superamento delle barriere (cognitive, culturali, economiche, linguistiche, sensoriali, fisiche, …)

Ogni percorso in mostra è un’occasione per vivere un’esperienza piacevole e accogliente a contatto con l’arte contemporanea. Con stimoli immersivi e sensoriali si sperimentano diversi approcci comunicativi, esperienziali e interattivi per offrire a ciascuna persona un ruolo da protagonista nell’esperienza dell’arte.

La mostra EXMA “Non puoi uccidere il tempo col cuore” diventa così un luogo di condivisione e di incontri per creare occasioni di conoscenza e scambi reciproci, che migliorano la qualità dell’esperienza delle persone e favoriscono la crescita di una cultura sempre più inclusiva.

L’incontro di giovedì 7 aprile è dedicato a un gruppo di adulti e prevede percorsi multisensoriali per tutti con particolare attenzione per i visitatori non vedenti o ipovedenti.

VUOI PARTECIPARE? ECCO COME FARE!

Dove: EXMA Exhibiting and Moving Arts. Via San Lucifero 71, Cagliari

quando: Giovedì 7 aprile 2022, ore 17:00

durata: 2 ore

quota di partecipazione: 7,00 € biglietto intero, 4,00€ ridotto

a chi è destinato: adulti. Il gruppo sarà composto da massimo 20 partecipanti. L’ incontro è dedicato a un gruppo di adulti e prevede percorsi multisensoriali per tutti con particolare attenzione per i visitatori non vedenti o ipovedenti.

Info e prenotazioni

Dal martedì al sabato 10:00-13:00/15:00-17:30. Cell. 3466675074 o mai didattica@consorziocamu.it

CHI REALIZZA QUESTA ATTIVITÀ?

Marco Peri. Storico dell’Arte, esperto di educazione museale. Al centro dei sui interessi c’è la ricerca dei rapporti tra arte e educazione. Crea e sviluppa format educativi innovativi per la didattica museale, laboratori per il pubblico e corsi d’aggiornamento per educatori e insegnanti. Ha lavorato per il Museo MART, per Palazzo Grassi/Punta della Dogana, Peggy Guggenheim Collection, National Gallery di Londra e La Galleria Nazionale d’Arte di Roma. Attualmente è docente nel Master in Museum Experience Design presso l’Istituto Europeo di Design.

Un progetto a cura di Marco Peri, Storico dell’arte, consulente educativo per musei e istituzioni culturali e Consorzio Camù

Menu